• apnea roma, corsi, allenamenti

Agonismo

Nell’attività agonistica legata all’apnea si distinguono tre tipologie, ovvero discipline di piscina:

1) apnea statica;

2) apnea dinamica (con e senza attrezzature), immersioni lineari con pinne, monopinna o a rana subacquea;

discipline in acque libere, mare o lago:

3) apnea profonda.

Quest’ultima tipologia a sua volta si divide in:

  • apnea in assetto costante (con e senza attrezzatura): si possono utilizzare solo le proprie forze, raggiungendo senza zavorra e solo con le pinne la quota e risalendo poi lungo il cavo guida senza però toccarlo; nelle più recenti versioni anche l’assetto costante senza pinne (a rana lungo il cavo guida, record che appartiene al neozelandese William Trubridge) e l’immersione libera (il peso/assetto resta costante ma si ha la libertà di aiutarsi con le braccia lungo il cavo guida, senza poter indossare alcuna pinna)
  • apnea in assetto variabile regolamentato: si scende usando una slitta zavorrata (massimo 30 kg) e si risale poi pinneggiando o aiutandosi con il cavo guida.
  • apnea in assetto variabile assoluto (anche conosciuta come No-Limits): si scende zavorrati senza limiti di peso e si risale utilizzando un pallone o altri sistemi analoghi di riemersione. È la specialità con cui si raggiungono le profondità maggiori, ma anche tra le più pericolose.

Record attuali (aggiornato al 18/07/2017)

record1807017

 

legendapm